Ultima modifica: 18 October 2016

Progetto IBI/BEI

Il progetto IBI/BEI (Insegnamento Bilingue Italia/ Bilingual Education Italy ) è un progetto pilota di istruzione bilingue per la scuola primaria nato da un accordo tra il MIUR – Direzione Generale per gli Ordinamenti e per l’Autonomia Scolastica, l’Ufficio Scolastico Regionale per la Lombardia e il British Council Italia.

Il progetto si è rivolto alle classi della Scuola Primaria di sei Istituti scolastici della Lombardia che, nell’ambito dell’autonomia scolastica, hanno aderito all’iniziativa di durata quinquennale a partire dall’anno scolastico 2010-11 all’anno scolastico 2015-16:

– Istituto Comprensivo Copernico, (Como),
– Istituto Comprensivo Villasanta (Villasanta, Monza Brianza),
– Istituto Comprensivo Ciresola (Milano),
– Istituto Comprensivo Diaz (Milano),
– Istituto Comprensivo via Cialdini Meda (Meda, Monza Brianza),
– Istituto Comprensivo Copernico (Corsico, Milano).

Il progetto pilota ha proposto un 25% del curricolo in lingua inglese, ovvero l’insegnamento di almeno due discipline da scegliere tra Arte, Geografia e Scienze. Le materie insegnate in lingua inglese offrono un monte orario settimanale di almeno 6-7 ore.

Obiettivo del progetto è quello di consentire agli alunni  di acquisire le competenze disciplinari attraverso il potenziamento e l’innalzamento delle abilità linguistico – comunicative, per fronteggiare le richieste di un mondo del lavoro sempre più globalizzato e multiculturale.

L’insegnamento bilingue precoce offre ai bambini vantaggi evidenti in termini di sviluppo linguistico, interculturale, sociale, cognitivo e personale, senza alcuna perdita nella loro lingua madre o nell’apprendimento di materie basilari, a condizione che vengano rispettati alcuni requisiti fondamentali  come, ad esempio, un’offerta d’insegnanti adeguatamente qualificati ed una continuità di apprendimento negli anni.

La specificità del progetto bilingue  presuppone infatti, da parte degli insegnanti coinvolti, un importante investimento in termini di ricerca, selezione, preparazione e didattizzazione di materiali autentici oltre ad una notevole quantità di tempo profuso nel lavoro di progettazione curricolare dei percorsi da realizzare. Il docente BEI conosce la disciplina (o parte di essa) ed ha una buona competenza linguistica di base. E’ un docente flessibile nell’organizzazione del proprio curricolo, scrupoloso nella pianificazione della lezione, nella scelta dei contenuti da veicolare e dei materiali da utilizzare. Dimostra flessibilità nel modificare il focus del proprio insegnamento: non più su abilità linguistiche o sulla grammatica della LS, ma sul contenuto disciplinare.

Caratteristiche dell’insegnamento Bei sono:
 utilizzo della metodologia CLIL nella progettazione e realizzazione delle lezioni, nell’ottica del rispetto dei diversi stili di apprendimento e delle intelligenze multiple;
 approccio orale (supportato da materiali visivi e audio-visivi) per dare e ricevere informazioni, per discutere, risolvere  problemi, prendere decisioni (in inglese le insegnanti, in inglese e in italiano per i bambini meno “confident”);
 approccio graduale che tiene conto  della sequenza “comprensione — assimilazione- produzione”;
 utilizzo di tecniche multimediali e multimodali che entrano a far parte della pratica didattica;
 utilizzo di  tecniche di apprendimento cooperativo e collaborativo in classe (tutoraggio tra ari, suddivisione dei bambini in gruppi di lavoro).

Nei primi mesi del 2014 l’Università di Modena e Reggio Emilia hanno monitorato il progetto i cui risultati sono stati poi presentati presso il MIUR a Roma e a Milano. Dal Rapporto conseguente il monitoraggio sono emersi dati particolarmente incoraggianti sui livelli di apprendimento precoce della lingua inglese, con ricadute positive sulle abilità cognitive dei bambini, senza inficiare in alcun modo gli apprendimenti disciplinari.

A partire dall’anno scolastico 2015-2016 il progetto IBI/BEI cessa di essere progetto sperimentale e diventa progetto interno ad ognuna delle sei scuole sperimentatrici.

Every adventure
starts  with a moment !
Every journey
starts  with a step !
Every dream
starts  with a dreamer !
ANYTHING IS POSSIBLE
IF YOU DARE  !

 

Allegati